Produttori

Feed RSS

Nessun RSS feed aggiunto

Franciacorta Bellavista Rose 2009 Visualizza ingrandito

Franciacorta Bellavista Rosé 2009

BV04-09

Nuovo prodotto

L’incanto di una struttura superba si combina mirabilmente con uno straordinario garbo. L’essenza profonda della vigna di Pinot nero. Il ruolo del colore che crea tonalità e stabilità, ma è anche l’inafferrabile, delicato e costante tratto gusto-olfattivo di un garbato capolavoro di natura.

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

41.48EUR tasse incl.

Dettagli

L’incanto di una struttura superba si combina mirabilmente con uno straordinario garbo. L’essenza profonda della vigna di Pinot nero. Il ruolo del colore che crea tonalità e stabilità, ma è anche l’inafferrabile, delicato e costante tratto gusto-olfattivo di un garbato capolavoro di natura.

Un miracolo reso possibile grazie ad una perfetta maturità fenolica delle uve e ad un metodo di elaborazione ormai raro.

Uve: Chardonnay 62%, Pinot nero 38%

NOTE DI DEGUSTAZIONE
Spuma bianca ed esuberante. Molto sottile, serrata e persistente la grana del perlage. Il colore ci incanta con le sfumature eleganti del rosa tenue e, più in là negli anni, con i toni aristocratici del rosa antico. Ci perdiamo nel suo profumo che si apre con tenui sensazioni di pesca bianca e procede intenso e suadente con piacevole fragranza di fragole di bosco, agrumi, mela golden, rosa canina e un ricordo di pane tostato. Austero, ma di grande classe il sapore che incede con una percezione piacevolmente secca, ma priva di asperità. La freschezza è sostenuta con garbo. Le note sono molto armoniche, con un elegante fondo di ribes nero e mandorla dolce. Distinta la sensazione di piccoli frutti di sottobosco.

Reviews

No customer reviews for the moment.

Write a review

Franciacorta Bellavista Rosé 2009

Franciacorta Bellavista Rosé 2009

L’incanto di una struttura superba si combina mirabilmente con uno straordinario garbo. L’essenza profonda della vigna di Pinot nero. Il ruolo del colore che crea tonalità e stabilità, ma è anche l’inafferrabile, delicato e costante tratto gusto-olfattivo di un garbato capolavoro di natura.